back          HOME  

il mio paese    MONTE PORZIO CATONE e

gli Avvenimenti Storici da ricordare

 

1887 inaugurazione dell' acqua

il Sindaco Tommaso Ricci

delibera d'epoca:

                                        SESSIONE ORDINARIA DI PRIMAVERA        SEDUTA IN PRIMA CONVOCAZIONE

                                                                         REGNANDO UMBERTO I° RE D’ITALIA

 L’anno 18ottantasette  addì 21 aprile, alle ore 8 pom: si è adunata in via ordinaria in questa residenza Comunale  sotto la Presidenza del Sig. Di Rocco Luigi ass.re anziano coll' intervento dei Signori:

2° Venturini Demetrio                  4° Magretti Pietro

3° Picco Giovanni           5° Pennacchiotti Giuseppe

6° Ricci Loreto                              9° Cupellini Luigi

7° Costamagna Stefano              10° Ciminelli Ercole

8° Adami Giovanni                       11° Ilari Giuseppe

Mancano i Signori:

1°  Ricci Cav. Tommaso                     3° Ricci Ercole

2° Ricci Alessandro     4° Righetti Comm Alessandro

Essendo legale il N dei presenti per deliberare  in prima convocazione il Sig. di Rocco Luigi assessore assume la presidenza ed apre la seduta

Il Presidente comunica che stante l' assenza del Sindaco sarebbe bene discutere anzitutto su quanto la Giunta proporrebbe di fare in onore del medesimo secondo il desiderio espresso dal Consiglio nella precedente seduta in cui fu inscritta all' ordine del giorno la proposta stessa.

      Anzitutto il Sig. presidente enumera tutte le varie opere di pubblica utilità compiute dal Comune a cura del solerte Sindaco Ricci cav. Tommaso e fa sopratutte rilevare come quella più importante della condottura  dell' acqua potabile si deve unicamente alla di lui iniziativa  e costante operosità sia pel modo prudente e dignitoso col quale senza ricorrere ad atti coercitivi poté ottenere l' acqua ed il relativo passaggio sui terreni particolari sia per avere egli stesso studiato il modo di poterla condurre in paese sollecitamente e con tenue spesa. In proposito richiama alla mente dei Consiglieri come fin da tempi remotissimi si vachegiasse l' idea di condurre in paese l' acqua Aldobrandini e come anche a parere di autorevoli persone tecniche , se ne fosse dovuta riconoscere l' impossibilità per la ingentissima spesa che avrebbe richiesta l' opera relativa. dimostra come di fronte a tali difficoltà non si arrestasse l' Ingegnere Ricci il quale animato in ciò dall' amore di far sempre bene al proprio paese ed aiutato dalla sua competenza in materia fece di sua iniziativa tre lunghi e faticosi studi in base ai quali poté finalmente presentare al Comune , con soddisfazione di tutti i cittadini , il progetto di condottura che si sta ora costruendo e che dalla stessa società delle Condotte, esecutrice dell' opera , fu riconosciuta appuntabile sotto ogni rapporto.

    A giustificare poi quanto la Giunta sta per proporre, Esso Sig. presidente fa conoscere che il Sig. Sindaco per la esecuzione dei compiuti studi , oltre le fatiche , la perdita di tempo e la spesa sostenuta per l' acquisto di alcuni strumenti geodetici di precisione ebbe a trascurare i lavori della sua professione con danno grave dei propri interessi .

   In conseguenza di che la Giunta avrebbe concretato le seguenti proposte.

1° Di acclamare il Cav. Ricci Tommaso Cittadino e Sindaco benemerito di Monte Porzio Catone documentando quest' atto di pubblica benemerenza con una medaglia d' oro da coniarsi a nome del Comune, ed affinchè il deliberato del consiglio riesca più solenne e concorde coi sentimenti di riconoscenza della popolazione la giunta propone altresì di promuovere una sottoscrizione pubblica di affetto in apposito album che unitamente alla medaglia venga consegnata al Sindaco nel giorno dell 'inaugurazione dell' acqua.

2°  Di accordare ad Esso Sig. Sindaco il pagamento di lire 2500 a titolo rimborso spese somma ben tenue in confronto dei risparmi procurati in favore del comune sia con la propria operosità sia con le economie ottenute pella esecuzione del lavoro

                     Quindi è che invita a deliberare

Il Consiglio

Riconoscendo la verità di quanto è stato esattamente esposto dal Sig. Presidente ;

Ritenuto essere atto di giustizia esternare al Sindaco i sentimenti di gratitudine e di riconoscenza della popolazione per quanto egli ha sempre procurato ad onore e vantaggio di questa popolazione Unanimamente per acclamazione   

Delibera

di approvare in tutto e per tutto le proposte della Giunta autorizzandola medesima a fare le spese occorrenti da prelevarsi dal fondo stabilito per la condottura.

Essendo in questo mentre intervenuto il Sindaco ed avendo appreso quanto in suo favore fu deliberato , ringrazia i congregati degli attestati di benemerenza immeritatamente tributatogli ; ma dichiara solennemente di rinunciare , sotto qualsiasi aspetto sia stato deliberato , qualunque compenso in denaro mentre tutto ciò che fece era in dovere di farlo sia come sindaco sia come Cittadino , ritenendosi abbastanza pago della pubblica riconoscenza che Consiglio e popolazione gli hanno tributato in questa circostanza.

Letto ed approvato il presente verbale viene sottoscritto come appresso

Il Presidente

                                   il Membro Anziano                   Luigi Di Rocco            Il Segretario

                                   Demetrio Venturini                                                  Cantoni Francesco    

 

 

la medaglia donata al Sindaco Tommaso Ricci

incisore della medaglia, Filippo Speranza (1839-1903)