back          HOME  

il mio paese    MONTE PORZIO CATONE e

gli Avvenimenti Storici da ricordare

 

27 novembre  1898

il primo impianto telefonico

un telefono d' epoca

 

SESSIONE ORDINARIA AUTUNNALE

Seduta pubblica in I^ Convocazione.

Regnando Sua Maestà Umberto I°

L’anno Milleottocentonovantotto addì  27 del mese di Novembre alle ore ) ant. Nella Residenza Comunale convocato con appositi avvisi in iscritto il Consiglio Comunale a mente degli Art.i 120 e 135 della vigente legge Comunale si è riunito nella consueta sala dell’adunanze nelle seguenti persone:

1° Ricci Cav. Tommaso R. Sindaco. 2° Brandola Gustavo. 3° Adami Filippo . 4° Mascioli urbano. 5° Fiorelli Antonio. 6° Ilari Giuseppe. 7° De Dominicis Girolamo. 8° Ricci Oreste. 9° Chierichini Agostino.10° Ferretti Giuseppe.11° Ricci Alessandro . Mancano=

12° Mascioli Luigi.13° Fiorelli Antonino (defunto) 14° Paciotti Antonino (dimissionario) 15° Laurenti Mario.

Trovatosi che il numero dei presenti è legale giusto il prescritto dell’Art 122 della legge comunale per essere la I^ convocazione il Sig. Ricci Cav. Tommaso, ha assunto la presidenza ed ha dichiarata aperta la  seduta alla quale assiste l’infrascritto Segretario Comunale  .

...

Il Presidente comunica la Dodicesima proposta .

Impianto del telefono. Il Presidente.  La Società dei telefoni in Roma ha compilato un progetto di una  rete telefonica, che unisce tutti i Castelli Romani colla comunicazione di resto colla Capitale. La quota secondo il riporto fatto, ascenderebbe a Lire 300, una volta tanto che spetterebbe a questo Comune. Niuno di voi disconosce l’utilità, che ne risentirebbero indistintamente tutti questi cittadini, ed il commercio, posti che fossero in comunicazione  secondo il progetto della rete telefonica. Ravvisando inutile ogni altro argomento, par dimostrare il vantaggio, che si avrà a risentire, non può a meno di far rilevare, che per opera indefessa ed inesticabile dell’onorevole Aguglia si ottenne questa benemerita instituzione. Il Consiglio ad unanimità  di voti manifestati nei modi e termini di Legge, Delibera, di unirsi in consorzio con tutti gli altri Comuni, interessati  nel progetto della rete telefonica, firma la condizione del pagamento di Lire 300, una volta tanto, per il di cui versamento questo Comune provvederà o con uno storno nel bilancio  dell’esercizio 1899, o pure collo stanziamento relativo in quello del 1900, secondo le circostanze del caso, ed in pari luogo esterna i sentimenti di gratitudine e riconoscenza  all’Onorevole Deputato Francesco Avvto Aguglia, che con tanto zelo e sollecitudine continua ad interessarsi per l’incremento civile e commerciale dei castelli romani.

...

Letto ed approvato viene firmato come appresso.

Il Presidente

                                 Tommaso Ricci

 

Il Consigliere Anziano                                                   Il Segretario Comunale

                                                                                                                    Benedetto  ?

 

Onorevole Deputato Francesco Avv.to Aguglia